Il racconto di una vita insieme, ora che lei non c’è più. Vita vera ed emozione

Senza vero desiderio di andare

LINK AD AMAZON

“Senza vero desiderio di andare” è un romanzo – anche se non di fiction pura – in cui si combinano due elementi. Da una parte l’opera ha la sua germinazione dal percorso di elaborazione per la morte della moglie a cui è chiamato il protagonista, attraverso il racconto di una vicenda intima e personale che si dispiega lungo solitarie giornate. Attorno a ciò si raccoglie uno sguardo critico e disincantato – talora feroce e sarcastico, ma accorato e spaesato – sul degrado, lo sbriciolamento culturale ed etico del cosiddetto postmoderno, sull’imbarbarimento della condizione antropologica conseguente alla crisi della modernità nella società del capitalismo esasperato.
È nelle intenzioni una narrazione insieme intimistica e civile, poco indulgente; uno zibaldone che acquieta i propri sussulti nel gesto del racconto.
A fondamento dell’opera c’è una ricerca su una lingua “capace di imprimere, di radicare, di marchiare, di urticare”. Un romanzo che è quasi un saggio su un’umanità sempre meno umana, misto a un inno d’amore verso l’amata moglie, con lo scopo di scuotere le coscienze e i cuori ormai infreddoliti dalla smania del denaro facile. Un’opera di alta letteratura, adatta a palati sopraffini, per un giusto nutrimento.  Questa opera letteraria è in vendita su Amazon in versione ebook e carta. Per leggere l’anteprima e acquistarlo, clicca sul carrello Amazon

Prezzo: €3,99